Esperti in XBRL E Soluzioni Per Il Reporting
Per Società d’Investimento, Manager Fondi, Amministratori Fondi, Istituzioni Finanziarie, Compagnie Assicurative e Compagnie Pubbliche
12 Regolamentazioni. 17 anni. 26 paesi. 21,500 clienti. 220,000 report.
Esperti in XBRL E Soluzioni Per Il Reporting
Per Società d’Investimento, Manager Fondi, Amministratori Fondi, Istituzioni Finanziarie, Compagnie Assicurative e Compagnie Pubbliche

12 Regolamentazioni. 17 anni. 26 paesi. 21,500 clienti. 220,000 report.
17
Years
26
Countries
21,500
Clients
220,000
Reports

DATATRACKS


Per Banche e Società d’investimento

Spiegazione dei Requisiti CRD IV

Nel 2013, l’EBA (European Banking Authority) ha introdotto una nuova direttiva volta a ripristinare la trasparenza nel report di dati finanziari di banche, istituzioni finanziarie e società d’investimento. La direttiva, conosciuta come CRD IV Reporting Directive, tratta la standardizzazione dei requisiti dei reportage del capitale minimo di una compagnia, anche conosciuti come COERP FINREP. Così come richiesto dal CRD IV (Credit Requirement Directive), Banche ed Istituti finanziari nell’Unione Europea e Regno Unito, sono inoltrare dettagliate informazioni finanziarie ai loro supervisori nazionali. I requisiti di questa direttiva richiedono che ogni soggetto eleggibile trasmetta dati in formato XBRL, prima della sottomissione all’autorità locale e alla EBA.

Report CRD IV: Tempistiche e Cadenza

Questi report devono essere presentati con interevalli diversi, a seconda del tipo di report e della categoria nella quali ricade il soggetto. La frequenza è solitamente mensile o quadrimestrale, e la deadline è di circa 14 giorni dalla fine del periodo in questione per i report mensili, e di 40 giorni per quelli quadrimestrali.

CRD IV: Soluzioni per il Report

Il settore bancario, finanziario ed assicurativo, devono attenersi a normative sempre più stringenti ed obblighi onerosi, sotto la richiesta dell’ENA della FCA. Inoltre, i regolamenti addizionali ed i requisiti legati alla gestione del rischio digitale e della resilienza operativa, rendono ancora più complesso per i soggeti in questione la preparazione di un report XBRL adeguato.

Facendo leva su una solida soluzione che permetta alle istituzioni finanziarie e compagnie d’investimento di soddisfare i requisiti di ogni report, inclusi quelli COREP e FINREP, queste richieste mirano ad assicurare una struttura trasparente e di qualità.

 

Come Scegliere la Giusta Soluzione per il Report CRD IV

A partire dall’introduzione di queste richieste, le società finanziarie hanno dovuto fare i conti con la loro enorme complessità e l’aggiuntivo carico di lavoro imposto. Da qui, la necessità di una soluzione pratica ed affidabile.

Quali sono le caratteristiche da ricercare in una soluzione per Report CRD IV?

  • Capacità di gestire un ingente volume di dati, istantaneamente
  • Flessibilità nella connessione con fonti esterne per l’aggregazione di dati
  • Sistema di validazione efficiente, con possibilità di risalire ai modelli
  • Rilevamento, segnalazione e spiegazione di eventuali errori per una miglior comprensione da parte dell’utente
  • Assetto adatto all’utilizzo multi-utente con differenti categorie e relative autorizzazioni.
  • Aggiornamento automatico in ottemperanza alle ultime direttive EU e EBA
  • Soluzione intuitiva, cloud-based
  • Supporto veloce nella fase di invio

Le Sfide nel Report CRD IV

Le istituzioni finanziarie e le compagnie di investimento devono fare i conti con diverse sfide nel compilare report conformi ai requisiti, ad esempio:

Maggior Complessità

Le banche devono inoltrare diversi report alle FCA e all’EBA, inclusi moduli ALMM, LR e DA su base mensile, e LE, LR, NSFR e FINREP su base quadrimestrale. Ciò richiede un grande volume di dati altamente dettagliati da raccogliere, il che aumenta la complessità dei rapporti finanziari da presentare. L’integrazione di dati provenienti da diversi sistemi, in conformità ai requisiti richiesti, è una sfida impegnativa per ogni attività.

Gestione del Rischio Digitale

Dall’introduzione della bozza di legge da parte dell’UE, il soddisfacimento dei requisiti di rischio è diventato una sfida per le compagnie finanziarie, che ad oggi devono gestire il rischio digitale secondo quanto richiesto dal DORA, il Digital Operational Resilience Act.

Preparazione di Dati, Formattazione e Convalida

Considerata l’immissione manuale dei dati per i report CRD IV, il rischio di errori è alto. Inoltre, i report COREP e FINREP richiedono una formattazione, normalizzazione e convalida dei dati prima dell’inoltro, un compito meticoloso e dispedioso se si considerano gli standard tecnici e la qualità richiesta da EBA e FCA.

DataTrack: Come può aiutare?

Inserimento dati flessibile

Ci sono molti modi per fare l’upload del contenuto: file Excel, inserimento online di dati o acquisizione automatica tramite il collegamento con fonti multiple.

Convalida e Consegna Semplici e Veloci

DataTracks mette a disposizione una piattaforma intuitiva e user-friendly, che facilita il processo di inserimento di dati e invio del report.

Sistema di Verifica Comprensivo

Ogni cambiamento viene tracciato e controllato grazie al sistema di Verifica, che assicura una supervisione sull’intero report. La versione comparativa aiuta i soggetti portando alla loro attenzione i soli errori, piuttosto che l’intero report.

Versatile, Veloce, Intuitivo

I vari documenti verranno proposti in un semplice layout con modelli CRD-IV pre impostati, favorendo una transizione ed un’adattabilità che semplificano il lavoro. L’interfaccia Utente essenziale ed intuitiva rendono l’intera esperienza semplice e veloce.

DataTracks si prende cura di ogni dettaglio relativo al report CRD IV, dall’inserimento di dati complessi alla verifica della conformità con i requisiti EBA, e la correzione degli errori.

Richiedi un preventive

Le opinioni dei nostri clienti:

Pianifica una demo

Pianifica una demo


















    Annulla